Non ho un lavoro ricorrente come avrete capito in questi mesi, un po’ perché mi piace sperimentare e in parte perché mi piace provare a dare nuova vita agli oggetti che mi circondano soprattutto se inutilizzati o dimenticati nei cassetti di casa e visto che sto affrontando un trasloco, ultimamente mi sono capitate tra le mani tantissime cose che mi dispiace buttare, in particolare dei gomitoli di lana avanzati da lavori precedenti e delle cornici di legno inutilizzate. Così rigirandomele tra le mani, mi è venuto in mente di creare dei piccoli telai per fare dei quadri da appendere.

I materiali che ho utilizzato per creare questi telai sono:

02_telaio_accessori.jpg

  • Cornice di legno
  • Chiodi piccoli a testa piatta
  • Un martello
  • Colla a presa rapida per legno
  • Lana di colori diversi
  • Bottoni rossi a forma di fiore
  • Filo di nylon

Per creare il telaio, ho preso la cornice di legno e l’ho spogliata di tutti i suoi elementi, tenendo solo l’intelaiatura. Ho posizionato sui due lati corti, alla stessa distanza (circa 5 mm) 22 chiodi a testa piatta. Bisogna cercare di esse abbastanza precisi perché i chiodi devono coincidere nella stessa posizione sia sopra che sotto, aiutatevi quindi con un righello. Questi chiodi servono a creare l’ordito ovvero l’insieme dei fili che costituiscono la parte longitudinale del tessuto tra i quali viene inserita la trama per formare l’intreccio del tessuto stesso.
Visto che la mia cornice era un po’ sottile e avevo paura che si rompesse, ho posizionato i chiodi in due blocchetti di legno più spessi, tagliati a misura, che ho successivamente incollato con colla a presa rapida dentro i bordi della cornice. Se la vostra è molto spessa potete inchiodare i chiodi direttamente sul legno.

03_telaio.jpg

Per creare l’ordito vero e proprio, si parte annodando del filo sul primo chiodo in alto a sinistra e procedendo a zig zag (prima sotto poi sopra), si passa di chiodo in chiodo cercando ti tenere il filo sempre bene in tensione e annodandolo nell’ultimo per chiudere tutto. Potete utilizzare qualsiasi tipo di colore, decidete a seconda del disegno che volete creare, tenete solo a mente che se volete riempire completamente l’ordito con la trama, il filo non sarà visibile, al contrario invece l’ordito resterà visibile e diventerà parte del lavoro.

04_telaio

Creata la base possiamo procedere con la realizzazione della trama quindi del disegno vero e proprio. La mia ossessione per i cactus ha fatto si che nel vedere i colori della lana avanzata, pensassi subito ad un vaso colorato con un bel cactus rotondo…quindi il mio lavoro finale sarà questo!
Ho infilato un ago da lana con il filo e passando nell’ordito, prima sopra e poi sotto per la distanza voluta, riga dopo riga creo il mio disegno, cambiando se necessario i vari colori.

05_telaio

07_telaio

Mettendo in dritto la cornice si potrà sempre vedere il disegno che si sta formando e andare a modificare o meno a seconda delle esigenze. Se vediamo che i fili sono un po’ laschi e tra di loro separati, prendiamo un pettinino piatto e aiutiamoci a compattare i fili. Ma fate attenzione, non tirate troppo i fili della trama, cercate di essere sempre delicati altrimenti succede come nel mio caso, che i fili dell’ordito si sono tirati troppo e si curveranno e l’effetto finale non sarà propriamente bellissimo.

08_telaio.jpg

Per completare il disegno ho aggiunto un piccolo pom pom. Il procedimento per crearlo è molto semplice, basterà avvolgere nella mano un po’ di filo di cotone. Al centro della matassina creata con lo stesso filo formare un nodo. Si verrà a formare così, un piccolo fiocco. Con la forbice, tagliare le estremità del filo e con le dita arruffare i fili di cotone così ottenuti.

 

012_telaio.jpg

Sistemando la mia postazione di lavoro dentro gli scatoloni ho trovato la scatola di bottoni spaiati, ce l’abbiamo tutti vero? Siete anche voi come me che tutto può tornare utile? Comunque, ne ho trovati alcuni rossi a forma di fiore e ho deciso di aggiungerli sopra il cactus per dargli ancora un po’ più di colore.

013_telaio.jpg

Tagliare eventuali fili in eccesso e nascondete quelli dei nodi eseguiti. Il mio cactus al telaio è pronto.
Potete creare quante cornici volete con questo metodo, e realizzare tutti i disegni che vi vengono in mente per colorare una parete bianca o per realizzare regali per le amiche.

.. Polga.Dot ..

Posted by:polgadot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...